ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vendere armi alla Cina? L'Ue verso revoca embargo

Lettura in corso:

Vendere armi alla Cina? L'Ue verso revoca embargo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea potrebbe riconsiderare quest’anno se mantenere o meno il suo divieto di vendere armamenti alla Cina.

Le speculazioni si susseguono da tempo, ma sono state alimentate dal rapporto riservato che Catherine Ashton ha sottoposto all’attenzione dei Ventisette nell’ultimo summit di dicembre.

Le ragioni dell’embargo, secondo la titolare della diplomazia europea, sarebbero ormai superate dalla storia. Imposto nel 1989 in risposta alla repressione cinese della protesta di Piazza Tienanmen, l’embargo non ha impedito alla Cina di assemblare un potente arsenale militare. Il suo mantenimento, oggi, avrebbe il solo effetto di ostacolare le relazioni commerciali con Pechino.

A pensarla così sono paesi come Spagna e Francia, mentre la Gran Bretagna è del parere opposto. Ma la crisi economica potrebbe favorire un ripensamento, a tutto vantaggio dell’export europeo. Resta il fatto che revocare l’embargo richiederebbe il consenso unanime dei ventisette stati membri.