ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pil e case: l'economia Usa cresce ma non troppo

Lettura in corso:

Pil e case: l'economia Usa cresce ma non troppo

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a crescere, ma meno del previsto. Unanime il responso sullo stato dell’economia statunitense di alcuni fra i più importanti indicatori macroeconomici. La terza lettura del Pil del terzo trimestre ha rivelato una crescita ad un tasso annualizzato del 2,6%: dato che pur ritoccando al rialzo la precedente stima, delude le attese di toccare quota 2,8. Rivista invece al ribasso la crescita della spesa per i consumi, che nonostante un calo dello 0,4%, si colloca ai massimi dal primo trimestre del 2007.

In linea le indicazioni che provengono dal mercato immobiliare. Le vendite di case già esistenti, nel mese di novembre, sono aumentate del 5,6%: incremento pari a quasi 4,7 milioni di unità, ma inferiore alle aspettative. In picchiata le richieste di mutui, nella seconda settimana di dicembre ai minimi dall’inizio dell’anno.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

(2) Continua a crescere, ma meno del previsto. Unanime il responso sullo stato dell’economia statunitense di alcuni fra i più importanti indicatori macroeconomici. La terza lettura del Pil del terzo trimestre ha rivelato una crescita ad un tasso annualizzato del 2,6%: dato che pur ritoccando al rialzo la precedente stima, delude le attese di toccare quota 2,8. Rivista invece al ribasso la crescita della spesa per i consumi, che nonostante un calo dello 0,4%, si colloca ai massimi dal primo trimestre del 2007. (32/31)

(34) In linea le indicazioni che provengono dal mercato immobiliare. Le vendite di case già esistenti, nel mese di novembre, sono aumentate del 5,6%: incremento pari a quasi 4,7 milioni di unità, ma inferiore alle aspettative. In picchiata le richieste di mutui, nella seconda settimana di dicembre ai minimi dall’inizio dell’anno.