ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barbara Hendricks, "la mia voce è il mio passaporto"

Lettura in corso:

Barbara Hendricks, "la mia voce è il mio passaporto"

Dimensioni di testo Aa Aa

Barbara Hendricks ha cantato nei più grandi teatri al mondo, dall’opera di Parigi, alla Royal Opera House a Londra, alla Scala di Milano. Sessantadue anni, nata negli Stati Uniti, di nazionalità svedese, parla tre lingue. Abbiamo incontrato il soprano a Lione, in Francia, in occasione del Forum mondiale dell’imprenditoria.

Vasto il suo repertorio, dai lieder tedeschi, alla musica francese, americana e scandinava. Barbara Hendricks ha al suo attivo più di venti ruoli in campo operistico. E’ nota anche per il suo impegno sociale con l’alto commissariato Onu per i rifugiati che l’ha nominata ambasciatrice Onoraria a vita. Nel 1998 ha creato una fondazione per la pace e la riconciliazione laddove si verifichino conflitti.

Barbara Hendriks di recente ha pubblicato le sue memorie nel libro dal titolo francese “Ma voie”, ossia “la mia strada”, ma anche la mia voce, parola che si pronuncia allo stesso modo. Nata in Arkansas dove ha trascorso l’infanzia nel periodo della segregazione razziale, si è laureata prima in matematica e chimica, poi in musica a New York. Nel 1974 ha debuttato in Europa al Glyndebourne Festival e in America alla San Francisco Opera.