ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'istruzione oltre le mura della classe

Lettura in corso:

L'istruzione oltre le mura della classe

Dimensioni di testo Aa Aa

- India. A lezione sui binari

Nello Stato indiano di Orissa i bambini che si guadagnano da vivere nelle stazioni ferroviarie hanno l’opportunità di trasformare la propria esistenza grazie alla scuola sui binari inventata da una donna determinata. Venticinque anni fa Inderjit Khurana prese un impegno a favore dei bambini. Si disse che se loro non potevano andare a scuola allora sarebbe stata lei a portare la scuola da loro. Euronews ha intervistato Inderjiit qualche settimana prima della sua morte, avvenuta lo scorso ottobre.

Ogni giorno fin dal primo mattino tra i trenta e i cinquanta bambini si ritrovano sul binario per seguire quattro ore di lezione. Cantano, giocano e imparano. La ong Ruchika, che gestisce la scuola, ha cominciato con una sola classe a Bhubaneswar. Oggi ne esistono 14 nello Stato di Orissa, frequentate in totale da 500 bambini.

- Finlandia. Imparare all’aria aperta

In Finlandia gli studenti vengono incoraggiati a esplorare il mondo al di fuori della classe. Gli allievi della scuola di Vantaa, vicino Helsinki, toccano la natura con mano. Devono scegliere un albero, misurarlo, studiarne le foglie, fare una mappa e continuare ad osservarlo. Rientrati in classe fanno un resoconto di quanto imparato all’aria aperta.

E’ tra le centinaia di lezioni all’esterno organizzate dal progetto Likkeelle, On the move. Gli alunni utlizzano i dati raccolti sul campo per realizzare progetti in gruppo.

- Tanzania. La scuola itinerante dei Masai

In Tanzania i bambini nomadi delle tribù Masai hanno l’opportunità di studiare nel loro ambiente, grazie al lavoro dell’organizzazione “Yes development”. Questa ong si occupa dell’istruzione dei ragazzi delle aree rurali attorno a Morogoro, nel sud della Tanzania, 190 chilometri ad ovest di Dar es Salaam. Gli insegnanti provengono dalle comunità di pastori e hanno studiato metodi pedagogici. Si spostano in biclicletta con il loro materiale, identificano i luoghi d’incontro e insegnano nel momento adatto.

Anche gli adulti che non hanno avuto quest’opportunità in passato, ora possono imparare. Le bambine sono particolarmente vulnerabili: le barriere economiche, sociali e culturali le privano dell’opportunità di studiare. I matrimoni precoci, le faccende domestiche e la credenza radicata che le ragazze istruite vadano via di casa sono le cause principali del basso tasso di frequenza scolastica.