ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile in lutto per incendio carcere a Santiago

Lettura in corso:

Cile in lutto per incendio carcere a Santiago

Dimensioni di testo Aa Aa

Il macabro rito della lettura del nome delle vittime. Momento temuto quanto atteso per i familiari delle 83 vittime dell’incendio divampato nel carcere San Miguel di Santiago del Cile.

Sin da subito sono scoppiate le polemiche per il ritardo con cui i parenti hanno potuto conoscere la sorte dei loro cari. Tutti detenuti le vittime, morte in gran parte per asfissia.

“E’ un’immensa tragedia” ha detto il Presidente cileno Sebastian Pinera “e la prima cosa che intendo fare è esprimere la mia solidarietà alle famiglie delle 83 persone che hanno perso la vita”.

Pinera non ha mancato di denunciare la grave situazione in cui versa il sistema carcerario del Paese. 1.900 i prigionieri rinchiusi nella struttura pensata per ospitarne 1.100. Le fiamme sarebbero state appiccate da alcuni detenuti durante una lite alle prime ore del mattino. Secondo alcuni testimoni la polizia carceraria avrebbe ritardato l’accesso dei pompieri all’interno dell’edificio.