ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri in Grecia nell'anniversario uccisione giovane

Lettura in corso:

Scontri in Grecia nell'anniversario uccisione giovane

Dimensioni di testo Aa Aa

I giovani greci tornano in piazza per ricordare l’uccisione del loro coetaneo, Atene è di nuovo teatro di scontri. Circa 3.000 manifestanti hanno sfilato per le vie della capitale nel secondo anniversario della morte del quindicenne, avvenuta nel 2008. Ne sono nati scontri tra un gruppo di loro e la polizia. Gli agenti hanno risposto con gas lacrimogeni al lancio di pietre e di bottiglie. Alcune vetrine di negozi sono state distrutte, così come i finestrini di diversi autobus.

Il 6 dicembre del 2008, nel cuore del quartiere anarchico di Atene, Alexis Grigoropoulos, 15 anni, fu colpito da un proiettile esploso da un poliziotto, poi condannato all’ergastolo. L’episodio ha scatenato la più grave ondata di protesta da decenni in Grecia – già alle prese con la crisi economica. Le principali vie di Atene sono state chiuse al traffico, in vista di nuove manifestazioni.