ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Costa d'Avorio: Gbagbo proclamato vincitore, confusione e timori

Lettura in corso:

Costa d'Avorio: Gbagbo proclamato vincitore, confusione e timori

Dimensioni di testo Aa Aa

In Costa d’Avorio, ora, è Laurent Gbabgo il vincitore delle elezioni presidenziali. È stato il Consiglio costituzionale a proclamare il Capo di Stato uscente con oltre il 51 percento dei voti, mentre nel Paese regnano confusione, incertezza, e il timore che la situazione possa precipitare. L’organo – diretto da una personalità vicina a Gbagbo – ha invalidato i risultati provvisori della Commissione elettorale, che in precedenza aveva assegnato la vittoria al rivale Alassane Ouattara.

Vittoria che l’ex premier, si vede ora strappare di mano. Con il coprifuoco ancora in vigore e le frontiere del Paese chiuse, i suoi collaboratori hanno messo in guardia circa le possibili conseguenze di questa ultima decisione: “Nel 2010 siamo riusciti a organizzare queste elezioni, per le quali Gbagbo ha scelto la data, che è la data limite dal punto di vista costituzionale, il 31 ottobre – ha detto il direttore della campagna elettorale Amadou Gon Coulibaly -. E ora vuole fare precipitare il Paese ancora nel caos. Non è accettabile”.

Ancora di fatto diviso tra nord e sud in seguito al tentativo di colpo di stato del 2002, il Paese stenta a trovare stabilità. La comunità internazionale aveva riposto molte speranze nel voto di domenica. Il capo della missione Onu in Costa d’Avorio ha fatto sapere che le Nazioni Unite non riconoscono quest’ultimo verdetto elettorale. Il timore, adesso, è di uno scontro diretto su larga scala tra i sostenitori dei due rivali.