ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi e Medvedev uniti contro WikiLeaks

Lettura in corso:

Berlusconi e Medvedev uniti contro WikiLeaks

Dimensioni di testo Aa Aa

I rapporti fra Berlusconi e Medvedev oscurano il settimo vertice italo-russo a Soci. Presente una folta delegazione ministeriale di Roma e Mosca, a prendere il sopravvento è il ciclone WikiLeaks.

Entrambi nel mirino dei dispacci pubblicati, il premier italiano e il presidente russo colgono l’occasione per replicare alle accuse.

“Un valore queste fughe di notizie ce l’hanno – dice Medvedev -. Quello di rivelare il cinismo che guida l’approccio dominante nelle relazioni internazionali e la politica estera di molti paesi. Fortuna però che non siano emersi anche i nostri dispacci, perché sono anche peggio”.

Minimizzazione tra il serio e il faceto, a cui segue poi la replica di Berlusconi sulla contestata natura dei suoi rapporti con i vertici russi.

“Non c‘è mai stato in tutti questi anni un solo interesse personale – assicura -, mai in nessuna, nessuna occasione. Tutti abbiamo lavorato nell’interesse dei rispettivi paesi”.

Smentito un tornaconto dell’accordo fra Eni e Gazprom su Southstream, dal gasdotto Berlusconi passa al pallone: “I Mondiali in Russia nel 2018 – dice – sono anche merito nostro e del lavoro fatto per portarceli”.