ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: sì del Pentagono soldati dichiaratamente gay

Lettura in corso:

USA: sì del Pentagono soldati dichiaratamente gay

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Pentagono apre ai soldati omosessuali. Secondo uno studio interno del Dipartimento della Difesa statunitense, presentato martedì alla stampa, i militari dichiaratamente gay non impattano in alcun modo sull’efficienza delle forze armate.

Così il segretario alla Difesa Robert Gates: “Dal mio punto di vista le preoccupazioni delle truppe, come espresse nel sondaggio, non sono una barriera insormontabile per l’abrogazione del ‘non chiedere non dire’. Che può essere annullato, dovrebbe essere annullato”

La legge in vigore negli Stati Uniti impedisce agli

omosessuali dichiarati di prestare servizio nelle forze armate e prevede l’allontanamento di quei militari che fanno outing, come è accaduto a Stacey Vasquez, ex sergente dell’esercito: “Il ‘non chiedere non dire’ è uno dei problemi della legge. Se tu non dici nulla non sei in pericolo. Ma la vera questione è ‘dire’:altri possono ‘dire’ e tu vivi constantemente nella paura”.

Oltre il 70% dei militari intervistati è d’accordo con l’amministrazione Obama che vuole abrogare la legge entro la fine dell’anno, prima che i repubblicani prendano il controllo della Camera dei Rappresentanti.