ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue, matura per un ruolo attivo in Medio Oriente

Lettura in corso:

Ue, matura per un ruolo attivo in Medio Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Da qui, dal Cairo, dove ha sede una delle più attive delegazioni dell’Unione europea, molti progetti di sviluppo hanno preso il via, nell’intento di rafforzare la cooperazione tra Europa e Egitto.

Eppure la cooperazione politica resta ancora insufficiente, visto anche la falsa partenza del vertice dell’Unione per il Mediterraneo.

L’ambasciatore Marc Franco, capo della delegazione del’Unione europea in Egitto:

“Si tratta di un processo interattivo, portare la pace nella regione promuoverà il dialogo euromediterraneo e contribuirà alla pace in Medio Oriente.

Il problema dell’Unione del Mediterraneo è avere un’organizzazione a livello politico in grado di dare nuovi impulsi”.

Malgrado il nuovo peso politico, l’impegno dell’Unione europea in Medio Oriente è ancora limitato, Catherine Ashton “Alta Rappresentante Europea degli Affari esteri e delle politiche di sicurezza” si è recata solo due volte nella Regione e l’Unione ha comunque non ha un ruolo attivo nel processo di pace, condotto dagli Stati Uniti.

Anche se le istituzioni create dall’Unione dovrebbero trovare il modo per ritagliare un ruolo più importante in Medio Oriente, a un anno dall’entrata in vigore del trattato di Lisbona, il cammino da fare sembra ancora lungo.