ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Neve e gelo in Europa, traffico nel caos

Lettura in corso:

Neve e gelo in Europa, traffico nel caos

Dimensioni di testo Aa Aa

Auto fuori strada e traffico nel caos, treni fermi, aeroporti chiusi. In Europa è un assaggio di rigido inverno in questo inizio di dicembre. In Francia, soprattutto nella parte orientale del Paese, oltre 7.000 mezzi pesanti sono rimasti bloccati nelle aree di sosta. Colpita, in particolare, la regione Rodano-Alpi, dove la neve è caduta copiosamente mandando il traffico in tilt. Glaciali le temperature. “Siamo qui da ieri sera – dice un autotrasportatore -, se restiamo ancora qui… non abbiamo nulla da mangiare, niente toilette, non c‘è nulla. Siamo naufraghi…”

Annullati, o con pesanti ritardi, molti treni Eurostar che collegano – attraverso la Manica – il continente a Londra. Nel Regno Unito era dal 1993 che non si registravano nevicate precoci. Cancellati tutti i voli in uno degli aeroporti della capitale, quello di Gatwick. Chiuso lo scalo di Edinburgo, in Scozia, dove si prevede altra neve. “In un certo senso è buffo – dice una ragazza canadese -. In Canada, ogni inverno nevica parecchio, però ci sono infrastrutture adeguatue. Qui non è la stessa cosa, ma lo posso capire…”

In Svizzera l’aeroporto di Ginevra è stato chiuso, sempre a causa delle abbondanti nevicate. Le autorità hanno messo a disposizione rifugi temporanei per le persone rimaste bloccate. Ritardi si segnalano anche all’aeroporto di Zurigo. L’inverno è arrivato anche in Italia, dove il maltempo dovrebbe durare tutta la settimana. Nevica in Lombardia, ma anche in Emilia-Romagna ed è allerta neve anche in Liguria. A Venezia c‘è l’acqua alta. Al Sud le piogge e il vento non danno tregua.