ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La diplomazia europea diventa grande

Lettura in corso:

La diplomazia europea diventa grande

Dimensioni di testo Aa Aa

Il servizio europeo d’azione esterna ha iniziato ufficialmente oggi la sua missione.

Ibrido nella sua composizione – i suoi dilomatici e funzionari sono scelti tra le fila dei servizi nazionali e comunitari- ha come obiettivo fare emergere una nuova cultura europea, sviluppando una politica estera che veda l’Europa parlare con una voce sola.

La sfida resta enorme, le capitali europee sono gelose delle proprie prerogative.

L’obiettivo è comunque ambizioso.

Il solo servizio conta 1600 funzionari e 137 ambasciate nel mondo.

In attesa che l’Europarlamento vari il bilancio 2011, il nuovo servizio non dispone di un proprio budget e la Commissione europea dovrà fare acrobazie contabili per finanziare le prime spese .

L’alta rappresentante per la politica estera e la sicurezza, Cathrine Ashton potrà appoggiarsi al Servizio per dimostrare di essere all’altezza del compito dopo un anno di lavoro giudicato appena mediocre da molti diplomatici a Bruxelles.