ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Antitrust Ue apre inchiesta su Google

Lettura in corso:

Antitrust Ue apre inchiesta su Google

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa contro Google, Google si difende. La Commissione europea ha aperto formalmente un’inchiesta per abuso di posizione dominante nei confronti del motore di ricerca più conosciuto e cliccato al mondo.

L’obiettivo è quello di verificare se il gigante informatico statunitense favorisca i propri servizi, sia gratuiti che a pagamento a scapito della concorrenza. “C‘è una mancanza di trasparenza – dice Jonathan Zuck, presidente dell’Association for Competitive Technology – nel modo in cui Google decide come classificare i risultati nelle ricerche, facendo sì che un determinato sito arrivi in cima alla lista un giorno, e alla fine il giorno successivo. Nessuno capisce perché. Un’indagine come questa dovrebbe permettere a Google di chiarire come certe decisioni siano prese”.

Il sospetto è che Google abbia declassato in modo artificiale il rango di alcuni concorrenti, garantendo un piazzamento migliore ai propri servizi. Google, però, controbatte: “Occorre ricordare una cosa molto importante, sempre: la concorrenza è davvero a portata di click – dice Bill Echikson, responsabile della comunicazione di Google -. L’utente non è mai prigioniero, è libero, di andare su altri siti e trovare altre informazioni, semplicemente con un click”.

L’azione dell’antitrust europeo è scaturita da ricorsi di alcuni concorrenti, incluso un motore di ricerca controllato da Microsoft. Le indagini dureranno alcuni mesi e potrebbero concludersi con una multa miliardaria. Google ha assicurato, comunque, che collaborerà.