ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlanda, da Ue-Fmi un prestito da 85 mld euro

Lettura in corso:

Irlanda, da Ue-Fmi un prestito da 85 mld euro

Dimensioni di testo Aa Aa

I ministri delle finanze dell’Eurogruppo hanno dato il via libera agli aiuti da destinare all’Irlanda. Sul tavolo ci sono 85 miliardi di euro: un maxi prestito che servirà al governo di Dublino per ristrutturare il debito pubblico e salvare le banche indebitate.

Ma da Bruxelles arriva una novità: dopo il 2013, anche le banche potranno essere chiamate a pagare il conto per salvare i paesi della zona euro in difficoltà. Un contributo che sarà discusso caso per caso, come precisa il presidente dell’Eurogruppo:

“Chi temeva che il settore privato fosse chiamato a intervenire nella risoluzione delle crisi attuali – dice Jean Claude Juncker – si tranquilizzi anche per il futuro: dopo il 2013, il principio è che il coinvolgimento del settore privato sarà deciso caso per caso”.

Il governo irlandese ha varato una manovra da 15 miliardi di euro in quattro anni per allontanare lo spettro del default finanziario che ora aleggia su Portogallo e Spagna, considerati i prossimi anelli deboli.

Il nostro corrispondente da Bruxelles, Sergio Cantone: “Risolta con dolore la questione irlandese, ora per i ministri delle finanze della zona euro si tratta di evitare il peggio per quanto riguarda altri paesi. Un’idea potrebbe essere quella di far pagare alle banche il debito di un paese nel caso di ristrutturazione. Questo dovrebbe servire a calmare i mercati, ma vedremo lunedì quello che succederà”.