ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sahara Occidentale: Strasburgo chiede un'inchiesta dell'Onu

Lettura in corso:

Sahara Occidentale: Strasburgo chiede un'inchiesta dell'Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la risoluzione del Parlamento europeo a favore di un’inchiesta delle Nazioni Unite sulle violenze nel Sahara Occidentale, arrivano le reazioni delle due parti.

Lo scorso 8 novembre le forze marocchine smantellarono un campo allestito dai sahrawi che chiedono l’indipendenza dell’ex colonia spagnola.

Così il Fronte per l’indipendenza Polisario: “Il Parlamento europeo ha chiaramente condannato il Marocco, anche se non lo ha menzionato specifica. Perché ha condannato le violenze nel campo di Gdaim Izik”.

Secondo gli indipendentisti sarebbero state decine le vittime tra le persone presenti nel campo, mentre

Rabat parla di tredici morti, di cui undici tra i propri militari.

Il Marocco inoltre condanna la risoluzione dell’assemblea di Strasburgo e pone l’accento sui disordini provocati dai sostenitori del Fronte Polisario a El Ayun.

“La risoluzione adottata – dice Khalid Nacin,

ministro delle cominicazioni marocchino – è una risoluzione tendenziosa, frettolosa, non equa e ingiusta. E’ una risoluzione non obiettiva”.

Strasburgo ha anche chiesto che l’Onu crei un organismo che tuteli i diritti umani nel Sahara Occidentale e che la Commissione europea aumenti i fondi umanitari per i rifugiati sahrawi.