ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aung San Suu Kyi riabbraccia il figlio dopo dieci anni

Lettura in corso:

Aung San Suu Kyi riabbraccia il figlio dopo dieci anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Un incontro in pubblico, sotto gli obiettivi delle telecamere, ma discreto. Quello tra la leader dell’opposizione in Myanmar, Aung San Suu Kyi e suo figlio Kim Aris, all’aeroporto di Rangoon, è il primo dopo dieci anni di separazione forzata.

Il giovane, che vive a Bangkok, ha mostrato a tutti con orgoglio tatuato su un braccio il simbolo della Lega per la Democrazia, il partito fondato dalla madre e disciolto dal regime militare.

Suu Kyi, che ha passato agli arresti domiciliari gli ultimi sette anni, non vede dal 2000 anche il suo primogenito, che vive negli Stati Uniti ed ha 37 anni. Ma le caute aperture di immagine volute dalla giunta militare non coincidono con la sostanza. Ieri la Corte suprema ha respinto il ricorso contro lo scioglimento d’autorità del partito della Suu Kyi, reo di aver tentato di boicottare le elezioni del 7 novembre.