ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa dice si agli aiuti per l'Irlanda

Lettura in corso:

L'Europa dice si agli aiuti per l'Irlanda

Dimensioni di testo Aa Aa

Scatta il piano di salvataggio per l’Irlanda che ha chiesto e ottenuto l’aiuto dell’Europa e del Fondo monetario internazionale per far fronte al dissesto dei conti pubblici e del sistema bancario.

Settanta, forse 100 miliardi di euro. In cambio, Dublino varerà un nuovo piano di austerity quadriennale per ridurre il deficit record dal 32 al 3 per cento del Pil.

“Un elemento chiave dell’accordo sarà un programma per ridurre il nostro deficit di bilancio”, ha dichiarato il premier irlandese Brian Cowen, “Il governo deve aumentare le tasse e ridurre la spesa. Per aiutare il paese a completare questi compiti essenziali e per salvaguardare la stabilità della zona euro, riceveremo finanziamenti che rimborseremo nel tempo”.

Da risparmiare 15 miliardi di euro, i due terzi da tagli agli stipendi, ai contributi sociali e ai posti di lavoro.

E per la prima volta, l’Europa mette mano al Fondo salva-stati creato in ottobre per intervenire quando è in gioco la stabilità dell’euro.