ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlanda, i Verdi ritireranno l'appoggio al governo

Lettura in corso:

Irlanda, i Verdi ritireranno l'appoggio al governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Dal collasso finanziario a quello politico. In Irlanda, i verdi ritirano il loro sostegno al governo, mentre l’opposizione chiede lo scioglimento immediato delle camere.

Lo Sinn Fein , i cui militanti hanno tentato di fare irruzione in parlamento, accusa l’esecutivo di aver capitolato sotto la pressione di Unione europea e Fondo monetario internazionale, accettando un piano di salvataggio da poco meno di 100 miliardi di euro.

Mentre l’Irlanda si avvia verso elezioni anticipate a gennaio, Il portavoce dei verdi ha chiesto elezioni anticipate a gennaio. Il suo partito – ha detto – sosterrà il governo solo per il tempo necessario a ultimare il varo di un piano di austerità finanziaria da 15 miliardi di euro che servirà a stabilizzare i conti pubblici.

Una priorità confermata anche dal ministro del tesoro, Brian Lenihan.

“Tutti i nostri sforzi – ha detto – devono essere concentrati sull’approvazione della finanziaria, che è vitale per il futuro del paese”.

Secondo alcuni analisti, tuttavia, le elezioni a gennaio non sono l’unico scenario possibile in questo contesto di grave crisi finanziaria.

“Se altri indipendenti toglieranno l’appoggio al governo, è probabile che il primo ministro chieda di vedere il presidente per rassegnare le dimissioni. Ma il presidente non è costretto a sciogliere le camere, potrebbe anzi imporre al governo di andare avanti in minoranza. Stiamo entrando in un terreno politico ed economico ancora inesplorato”.

Il governo di Brian Cowen ha definito un piano quadriennale per ridurre il deficit dal 32 al 3 per cento.