ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova Zelanda: pericolo di esplosioni, soccorsi in stand by per i minatori intrappolati

Lettura in corso:

Nuova Zelanda: pericolo di esplosioni, soccorsi in stand by per i minatori intrappolati

Dimensioni di testo Aa Aa

Le operazioni di soccorso non possono ancora cominciare: il pericolo di nuove esplosioni di gas è troppo forte. Dei 29 lavoratori intrappolati da venerdì, proprio a causa di uno scoppio in una miniera del sud della Nuova Zelanda, non si ha ancora alcuna notizia. È impossibile mettersi in contatto con loro.

“L’ultimo test – afferma il soprintendente Gary Knowles – ci fa ancora ritenere che non è sicuro, al momento, inviare delle persone sottoterra. Sarei felice di poter mandare i soccorsi là sotto a recuperare quei ragazzi. Stiamo lavorando a stretto contatto con la compagnia mineraria e valutando tutte le opzioni”.

Mentre fra i familiari si diffonde un senso di frustrazione, c‘è chi accusa Knowles di prendersela comoda perché le speranze di trovare ancora vivi i minatori sono ritenute basse.

Il soprintendente respinge al mittente tali accuse, bollandole come “ripugnanti”. Si è detto fiducioso di poterli trovare tutti ancora vivi. Ognuno aveva una riserva d’aria di 30 minuti. Abbastanza per poter raggiungere i depositi di ossigeno presenti nella miniera.