ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Restauro statue Venere e Marte: polemica su Berlusconi

Lettura in corso:

Restauro statue Venere e Marte: polemica su Berlusconi

Dimensioni di testo Aa Aa

La notizia ha fatto il giro del mondo e travolto Silvio Berlusconi in una nuova polemica. È il restyling operato a Palazzo Chigi sulle statue di Venere e Marte, risalenti al 175 dopo Cristo, che hanno ritrovato rispettivamente mani e parte dei genitali mancanti per volere del premier.

Una violazione delle regole del restauro, accusano, tra l’altro, i criciti, per un costo di circa 70.000 euro, tutto – assicura il ministero dei Beni culturali -a spese della presidenza del Consiglio. Mario Catalano, architetto del premier, ha spiegato il lavoro compiuto per ricreare con precisione le parti mancanti.

Il futuro del gruppo marmoreo dipende ora dalle sorti del governo, poiché è stato prestato a Palazzo Chigi solo per la durata della legislatura dal Museo delle Terme di Diocleziano. E qui, nessuna parte posticcia sarà ammessa.