ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I familiari delle vittime di una strage chiedono di sentire Sarkozy

Lettura in corso:

I familiari delle vittime di una strage chiedono di sentire Sarkozy

Dimensioni di testo Aa Aa

Altre nuvole si addensano su Nicolas Sarkozy. I familiari delle vittime della strage di Karachi chiedono che il Presidente francese venga interrogato nell’ambito dell’inchiesta.

Questi i fatti. Nel 2002, in un attentato a Karachi, in Pakistan, morirono 11 cittadini francesi. All’epoca si parlò di terrorismo islamico. Oggi, l’ex ministro della difesa francese Charles Millon evoca possibili legami fra l’attentato e una storia di corruzione nelle alte sfere.

Secondo Millon, nel 1995 l’allora capo dello stato Jacques Chirac ordinò di non avallare il pagamento delle mazzette che erano state concordate dal precedente governo con i pakistani per favorire l’acquisto di sottomarini francesi da parte della marina del Pakistan. Da qui la vendetta dei servizi di quel paese e la strage.

Segreto nel segreto, ci sarebbe stato un accordo per far tornare a Parigi parte del denaro versato sottobanco, con l’obiettivo di finanziare la campagna presidenziale dell’ex premier francese Edouard Balladur. Il portavoce e direttore di campagna di Balladur, in quel momento, era proprio Sarkozy.