ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica di Guinea, proclamato lo stato d'emergenza

Lettura in corso:

Repubblica di Guinea, proclamato lo stato d'emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Instaurato lo stato di emergenza nella repubblica di Guinea a causa delle violenze inter-etniche scoppiate dopo la proclamazione del vincitore delle elezioni. Imposto anche il coprifuoco notturno.

C‘è ancora tensione nella capitale Conakry, i sostenitori di Cellou Dalein Diallo, di etnia peule, si sono di nuovo scontrati con la polizia.

Lunedì la commissione elettorale ha dichiarato vincitore infatti l’avversario dell’ex primo ministro, Alpha Condé, che sarà prossimo presidente della repubblica di Guinea. Lo stato d’emergenza durerà fino alla pronuncia della Corte Suprema cui ha presentato ricorso Diallo.

Il 7 novembre l’ex colonia francese aveva tenuto per la prima volta elezioni libere dall’indipendenza nel 1958. Corretto il loro svolgimento secondo gli osservatori internazionali.

Almeno sette persone sarebbero morte in tre giorni durante i quali bande di peul hanno attaccato le abitazioni dell’etnia malinké che sostiene Condé.