ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina, secondo WWF inquinamento non è sostenibile

Lettura in corso:

Cina, secondo WWF inquinamento non è sostenibile

Dimensioni di testo Aa Aa

La Cina inquina più di quanto il pianeta sia in grado di sostenere. A lanciare l’allarme è il WWF, secondo il quale il fenomeno, associato al cambiamento di stile di vita nelle province cinesi più ricche, è destinato ad aggravarsi nel tempo. E le conseguenze si avvertono su scala globale.

I dati, raccolti nel 2007, tracciano un quadro preoccupante.

“Nel 2003, se tutta l’umanità avesse vissuto secondo gli standard della Cina, avremmo inquinato l’equivalente dello 0,8% della Terra, cioè meno dell’intero pianeta. Ma nei quattro anni tra il 2003 e il 2007, la cosidetta impronta ecologica della Cina è aumentata del 50%, dallo 0,8 all’1,2 per cento. Il tasso di crescita è quindi estremamente veloce e se continua così non è sostenibile”.

L’afflusso sempre più intenso di persone dalle campagne alle città ha provocato un aumento consistente della domanda di immobili, mezzi di tarsporto, beni e servizi pubblici.

Pechino si è impegnata a ridurre le proprie emissioni inquinanti, ma rifiuta di legarsi a obiettivi e scadenze temporali precisi.