ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Afghanistan: giornata di scontri, morti civili e militari


Afghanistan

Afghanistan: giornata di scontri, morti civili e militari

L’incendio di alcune autocisterne della Nato provocato dall’esplosione di una mina nascosta in un deposito a Jalalabad. È una delle immagini più significative arrivate dall’Afghanistan in una giornata caratterizzata da nuovi agguati e scontri. Nella parte orientale e in quella meridionale del Paese si contano altri morti tra i civili, incluso un bambino, e tra i soldati dell’Isaf, almeno 5.

La forza internazionale sotto comando Nato ha accusato il colpo più grave da metà ottobre, in un momento in cui la violenza è ai massimi livelli dal rovesciamento del regime dei taleban nel 2001. A Kandahar, un portavoce dell’Isaf spiega i motivi: “L’aumento della violenza e degli scontri in alcune aree, in particolare nella parte meridionale e nella parte orientale dell’Afghanistan – dice Josef Blotz – , è dovuta al fatto che la presenza delle forze internazionali è aumentata con lo scopo di fronteggiare i taleban nelle loro roccaforti, per esemprio vicino a Kandahar”.

Quasi 650 soldati, in prevalenza statunitensi, sono rimasti uccisi quest’anno in Afghanistan, l’anno più sanguinoso dall’inizio del conflitto. Le forze internazionali contano circa 150.000 militari, presenti soprattutto nelle zone dove la resistenza dei taleban è più forte. “Anche i minimi spostamenti – dice la nostra inviata speciale in Afghanistan Valérie Gauriat – avvengono sotto strette misure di sicurezza qui a Kandahar, in una provincia che è teatro di frequenti scontri tra forze di coalizione e taleban”.

Intanto, secondo fonti ufficiali riportate dalla stampa statunitense, l’amministrazione Obama e la Nato sarebbero pronti ad annunciare il processo di transizione delle operazioni di sicurezza verso il governo afgano entro la fine della prossima settimana.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Decine di feriti in Bangladesh durante sciopero generale