ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

All'Apec le dispute territoriali del Giappone

Lettura in corso:

All'Apec le dispute territoriali del Giappone

Dimensioni di testo Aa Aa

Cina e Giappone cercano di ricucire gli strappi. Il presidente cinese Hu Jintao e il premier giapponese Naoto Kan si sono incontrati a margine dell’Apec, all’ombra della recente crisi diplomatica tra le due potenze asiatiche. Migliaia di giapponesi hanno manifestato contro la visita di Hu Jintao e contro quello che definiscono imperialismo cinese, emerso nella recente disputa territoriale.

La Cina – primo partner economico del Giappone – ha reagito con ritorsioni economiche più o meno velate alla cattura, a settembre, di un peschereccio cinese da parte della marina nipponica. Teatro dell’episodio, le acque che bagnano le isole contese di Senkaku, Diaoyu in cinese, disabitate, ma in un’area strategica e ricca di risorse naturali.

Altro grattacapo territoriale per il Giappone, stavolta con la Russia: le Curili, argomento al centro dell’incontro, sempre a margine del vertice, tra il premier nipponico e il presidente russo Dmitri Medvedev. Il gruppo di isole si trova tra l’estremità nordorientale dell’isola giapponese di Hokkaido e la penisola russa della Kamčatka. Sono state occupate da Mosca nel 1945 ma Tokyo le rivendica.

Naoto Kan ha criticato il capo del Cremlino la sua recente visita alle isole. Durante il colloquio, tuttavia, i due leader hanno espresso la volontà comune di rafforzare il dialogo su questa disputa territoriale.