This content is not available in your region

Imprenditori sociali in Brasile

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Imprenditori sociali in Brasile

<p>Le iniziative sociali sono spesso al centro delle più sorprendenti esperienze nel campo dell’istruzione. Dietro di esse ci sono imprenditori mossi dal desiderio di incidere in modo positivo sulla società.</p> <p>Questa settimana ci soffermiamo sul Brasile dove le condizioni di vita sono tra le più difficili al mondo: in megalopoli come Rio de Janeiro e San Paolo un terzo della popolazione abita nelle favelas. </p> <p>- Ridurre il digital divide riciclando computer</p> <p>A Rio abbiamo incontrato Rodrigo Baggio coordinatore di un progetto per la riduzione del digital divide: riciclaggio, tecnologia e spirito imprenditoriale sono le chiavi per aiutare queste comunità povere ad acquisire conoscenze informatiche.</p> <p>Nella favela “Morro de la Providencia”, Rodrigo Baggio ha creato <span class="caps">CDI</span>, il comitato per la democratizzazione dell’informatica per poter aiutare i bambini a studiare con l’aiuto di un computer. Da allora la sua società ha creato quasi un migliaio di scuole, in una decina di Paesi, in America Latina, Europa e Medio Oriente.</p> <p>La filosofia: dare accesso alle conoscenze informatiche attraverso computer riciclati. Il materiale che la gente getta via viene recuperato e trasformato in strumento di integrazione. </p> <p>- Reti di quartiere per l’interazione tra scuole e società</p> <p>Nella più grande città del Brasile, San Paolo, vivere nell’anonimato è spesso inevitabile. <br /> Nel cuore di Vila Madalena, Aprendiz bairro escola sta cercando di cambiare le cose: questo progetto coinvolge le persone a tutti i livelli per fare interagire scuole e quartiere.</p> <p>Lo scopo è fare in modo che la città possa educare e che gli abitanti possano realizzare il proprio potenziale ricevendo un’istruzione in modo costante.</p>