ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Sahara Occidentale divide Londra e Madrid

Lettura in corso:

Il Sahara Occidentale divide Londra e Madrid

Dimensioni di testo Aa Aa

Londra accelera, Madrid frena. Le recenti violenze che in Sahara occidentale hanno fatto almeno una decina di morti cominciano a dividere le diplomazie europee. Il Ministro degli esteri britannico Alistair Burt ha invocato da Algeri il rispetto dei diritti umani e auspicato una soluzione, che tenga conto delle aspirazioni del popolo Sarawi.

“In seguito agli eventi degli scorsi giorni – ha detto nel corso di una visita nella capitale algerina -, il Regno Unito ha sollecitato i suoi rappresentanti nella regione ad elevare la sorveglianza. Ad entrambe le parti chiediamo di fare tutto il possibile, affinché non si ripetano ulteriori violenze”.

Ex colonia di Madrid, il Sahara Occidentale continua intanto in Spagna a dividere piazza e palazzo. Ai sostenitori dell’indipendenza Zapatero oppone gli imperativi economici.

“La nostra posizione – ha ribadito il premier alle telecamere – è la più responsabile, la più sensata e la più prudente. Nell’interesse della fine del conflitto e nel rispetto degli interessi spagnoli. Perché la priorità è per noi al momento rappresentata dai nostri interessi”.

Un referendum che consenta di scegliere fra indipendenza, autonomia sotto Rabat o ufficiale annessione al Marocco, la proposta che il Fronte Polisario intende ora difendere dinanzi all’Onu.