ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: l'Irlanda negozia un aiuto con l'Ue

Lettura in corso:

Crisi: l'Irlanda negozia un aiuto con l'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalla Seul del G20 a Dublino il passo è breve.

I ministri delle finanze delle 5 economie più importanti dell’Unione hanno assicurato la propria solidarietà all’Irlanda. In una una dichiarazione hanno confermano piena fiducia nella strategia di bilancio del governo Irlandese.

L’Irlanda non è mai citata nella dichiarazione, ma i ministri hanno ricordano come esista un fondo salva Stati provvisorio che sarà sostituito da un meccanismo permanente dalla metà del 2013.

L’azione dovrebbe arrestare le speculazioni sui mercati ma non bloccherà la crisi che dovrebbe colpire pesantemente l’Irlanda all’inizio del 2011.

Karel Lannoo Centre for European Policy Studies

Abbiamo visto gli spread aumentare per Paesi come Grecia, Portogalloe irlanda, subito dopo l’ultimo summit europeo. Penso che molte banche d’investimento abbiano informato i propri clienti in sulle conclusione del vertice. In cui si diceva: “Avremo sempre un meccanismo per ristrutturare il debito ma il settore privato deve parteciparvi. Da qui il panico generale”.

Deficit e indebitamento rischiano di far implodere il sistema bancario

L’epicentro della crisi irlandese tornano ad essere le banche: si teme che le prospettive ‘nere’ sul fronte della crescita possano creare una situazione simile a quella degli Usa nel 2007, con le famiglie ridotte all’impossibilita’ di pagare i mutui.