ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Imbarazzo polizia Londra dopo scontri con studenti

Lettura in corso:

Imbarazzo polizia Londra dopo scontri con studenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo lo shock, arriva il momento delle polemiche e del mea culpa della polizia londinese. Le proteste degli studenti degerate nel caos e nella devastazione del quartier generale dei Tory sono state gestite in maniera imbarazzante. E’ il commento dei vertici della polizia metropolitana. Erano appena 250 gli agenti scesi in piazza per gestire una manifestazione che ha messo assieme 50.000 persone.

Ma su un punto concordano organizzatori e istituzioni: ad assalire e devastare la sede di Millbank Tower è stato un gruppo minoritario di facinorosi composto da circa 200 persone.

Ciò non toglie che la critica ai conservatori per gli aumenti delle rette univeristarie resti radicale.

“Alcuni diranno che tutto ciò rovina il messaggio. D’altra parte lo rende anche più forte” dice una giovane.

“E’ una vergogna che si debba arrivare a tanto. Ma non si può dar la colpa alla gente perché era l’ultima possibilità che ci restava” spiega un ragazzo.

Oltre 30 le persone fermate dagli agenti. Una quindicina i feriti, tra cui 7 poliziotti. Le dimensioni della protesta hanno decisamente colto di sorpresa le forze dell’ordine che prevedevano un’adesione di circa 15.000 persone, meno di un terzo di quelle poi scese per le strade di Londra.

La riforma dell’istruzione superiore prevede aumenti delle rette che possono raddoppiare, in alcuni casi triplicare, fino a 9.000 sterline, 10.500 euro circa.