ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gb.David Cameron condanna la protesta violenta degli studenti

Lettura in corso:

Gb.David Cameron condanna la protesta violenta degli studenti

Dimensioni di testo Aa Aa

“Inaccettabili”. Così dal G20 di Seul il primo ministro britannico David Cameron ha condannato le proteste degli studenti contro l’aumento delle tasse universitarie.
 
Mercoledì i manifestanti avevano fatto irruzione nella sede del partito conservatore al governo, infrangendo i vetri dell’ingresso. Quattordici persone tra studenti e poliziotti sono rimaste ferite. Una trentina quelle arrestate.
 
“Non dobbiamo permettere che scene come queste si ripetino nelle strade di Londra”, ha detto Cameron da Seul. 
 
‘‘Crediamo che il nostro approccio, secondo il quale noi dobbiamo sostenere le università, ma i giovani devono dare il loro contributo all’istruzione, sia giusto”, ha aggiunto il capo del governo. “Credo che in passato non fosse giusto che gente come me andasse all’università gratuitamente, grazie alle tasse pagate da chi aveva lasciato la scuola a 16 anni. Se la gente vuole protestare ovviamente ne ha il diritto, ma non ha il diritto di aggredire poliziotti, sfasciare cose e minacciare persone che stanno svolgendo la loro vita quotidiana”.
 

E’ stata la prima protesta violenta contro il piano del governo per ridurre il deficit pubblico. Tra le misure dell’esecutivo liberal-conservatore l’aumento delle tasse universitarie annuali dalle poco più di tremila sterline attuali a un massimo di 9.000, oltre 10.500 euro.