ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rivolta a Londra contro aumento rette universitarie

Lettura in corso:

Rivolta a Londra contro aumento rette universitarie

Dimensioni di testo Aa Aa

Cartelloni bruciati, vetrine rotte, scontri con la polizia a Londra, contro l’aumento delle rette universitarie. Decine di migliaia di persone arrivate da tutto il Paese sono scese in piazza nella capitale britannica per dire “no” alle misure annunciate dal governo Cameron che potrebbero persino triplicare i costi dell’istruzione.

Gli episodi più gravi nella zona di Westminster, dove alcune centinaia di studenti sono riuscite a penetrare nel palazzo che ospita il quartier generale dei conservatori. “La mobilitazione degli studenti e dei docenti è senza precedenti – dice Aaron Porter, presidente dei Sindacato Nazionale degli Studenti -. Siamo le vittime dei tagli più imponenti da 50 anni. Allo stesso tempo si triplicano le rette”.

La retta annuale media è al momento di circa 3.300 sterline – l’equivalente di circa 3.850 euro. I piani del governo – che riguardano solo le università dell’Inghilterra e che prevedono anche un taglio del 40 percento al bilancio degli atenei – potrebbero portarla a 6.000, fino a 9.000 sterline, in circostanze eccezionali. Da qui la rivolta soprattutto contro il vice-premier liberaldemocratico Nick Clegg, che, in campagna elettorale aveva promesso di mantenere le rette sui livelli attuali.