ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

False vittime della Shoah scoperte a New York

Lettura in corso:

False vittime della Shoah scoperte a New York

Dimensioni di testo Aa Aa

Risarcimenti tedeschi per le vittime della Shoah: l’FBI smantella una rete di truffatori negli Stati Uniti.

Diciassette le persone arrestate, in prevalenza russi. Avrebbero convalidato 5500 domande false per l’equivalente di 30 milioni di euro. Ovviamente con un adeguato tornaconto personale.

Sei di loro lavorano alla Claims conference di New York che aiuta le famiglie delle vittime.

“I candidati, soprattutto della comunità di immigrati ebrei-russi, fornivano una copia dei document idi identità, certificato di nascita e passaporto, per ottenere denaro da un fondo per le vittime della guerra”, ha dichiarato il procuratore Preet Bharara, “Veniva redatta una falsa domanda con il nome e i documenti di ciascuno presumibilmente falsificati per avere diritto al risarcimento”.

Quasi 700 delle false vittime della Shoah hanno ricevuto 300 euro al mese per aver vissuto nei ghetti o nei campi nazisti.

Eppure, alcune non erano neppure nate all’epoca.