ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Visita del Papa in Spagna tra fedeli e proteste

Lettura in corso:

Visita del Papa in Spagna tra fedeli e proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Santiago de Compostela e Barcellona. Sono le due tappe del viaggio spagnolo del Papa che prende il via oggi.
Benedetto XVI arriva in un Paese che, sotto la guida del premier socialista Zapatero, è diventato il baluardo europeo della laicità dello Stato.
Il pontefice giungerà da ‘pellegrino’ a Santiago, meta del cammino percoso, fin dal Medioevo, da milioni di fedeli.

Tra loro c‘è anche chi non sapeva dell’arrivo di Ratzinger: “È solo una coincidenza – dice un pellegrino dalla Svizzera – Non sapevo che il Papa sarebbe venuto qua proprio quando arrivavo anche io. È solo una coincidenza, ma mi piacerebbe vederlo”.

Domenica a Barcellona il Papa consacrerà la Sagrada Familia. La Spagna anticlericale intanto si mobilita. Laici e atei hanno creato il collettivo ‘Io non ti aspetto’. Così Africa Leira, membro del collettivo: “Il capo religioso può venire ma devono pagare i cattolici. Noi non vogliamo pagare con le nostre imposte le spese legate alla visita del Papa”.

Per la sicurezza di Benedetto XVI lo Stato spagnolo spenderà circa 4 milioni di euro. Una cifra importante in un momento di crisi come quello che sta attraversando il Paese.