ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ambientalisti decisi a fermare convoglio con scorie radioattive

Lettura in corso:

Ambientalisti decisi a fermare convoglio con scorie radioattive

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ambientalisti lo definiscono il più grande convoglio radioattivo al mondo e vogliono fermarlo. Circa 120 tonnellate di scorie nucleari in partenza via treno oggi dalla Francia dirette in Germania scatenano la protesta anti-nucleare. L’obiettivo è quello di impedire che i Castor -acronimo che definisce i container carichi di scorie – arrivino alla destinazione finale.

Per Areva, responsabile dell’impianto di Valognes, in Normandia, da dove sono partiti, tutte le leggi sono state rispettate, ma gli ambientalisti denunciano: “Ci sono 11 Castor – dice Thomas Breuer di Greenpeace Germania -. Ognuno contiene la quantità di radioattività rilasciata da Chernobyl. Dunque, si può dire che più o meno 11 Chernobyl viaggeranno attraverso l’Europa”.

Greenpeace parla di picchi di radioattività al passaggio dei camion diretti dall’impianto alla stazione ferroviaria. Le scorie sono attese a Gorleben domani mattina. E anche qui gli ambientalisti sono già sul piede di guerra. Dovrebbero essere 30.000. Forti di un movimento che con la recente approvazione della legge sull’estensione del funzionamento delle 17 centrali del Paese ha ritrovato slancio.

Tutto questo, mentre la delicata questione dei rifiuti radioattivi è al vaglio dell’Unione europea.