ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: nuovi pacchi bomba ad Atene

Lettura in corso:

Grecia: nuovi pacchi bomba ad Atene

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre per il secondo giorno consecutivo restano sospese le consegne di posta e pacchi dalla Grecia verso l’estero, nuovi plichi esplosivi sono stati trovati ad Atene. L’ultimo è stato fatto brillare dagli artificieri all’ambasciata di Francia. Almeno altri tre pacchetti sospetti sono stati ritrovati nell’ufficio di un corriere alla periferia della capitale greca.

Questa mattina intanto sono stati interrogati, i due giovani arrestati lunedì ad Atene, nell’ambito delle indagini. I due si sono rifiutati di rispondere alle domande dei magistrati.

Fra lunedì e martedì ben 13 plichi esplosivi erano stati inviati a diverse sedi diplomatiche, all’Europol e alla Corte di giustizia europea. Soltanto due erano esplosi: quelli destinati all’ambasciata elvetica e a quella russa.

Gli inquirenti ritengono che i mittenti di tutti i pacchi siano i gruppi anarco-insurrezionalisti, forse entrati nuovamente in azione dopo le misure adottate dal governo Papandreou per far fronte alla crisi economica.

Nel mirino degli eversivi anche il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente francese Nicolas
Sarkozy e il premier italiano Silvio Berlusconi.

Gli ordigni erano tutti a basso potenziale esplosivo e ciò confermerebbe la volontà dimostrativa dell’azione.