ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tea Party: Rubio al Senato, sconfitta O'Donnell

Lettura in corso:

Tea Party: Rubio al Senato, sconfitta O'Donnell

Dimensioni di testo Aa Aa

Il figlio di esuli cubani eletto senatore in Florida. Marco Rubio è uno dei volti della nuova destra ultraconservatrice del Tea Party che per la prima volta incrina l’establishment repubblicano. Rubio ha letteralmente stracciato l’ex governatore Charlie Crist e il candidato democratico Kendrick Meek.

“C‘è stato un momento, all’inizio della campagna, in cui non sapevo come avrei fatto a trovare abbastanza soldi per essere competitivo” ha detto. “Il mattino dopo i miei figli avevano messo assieme monetine e biglietti da un dollaro. Mi hanno dato i soldi. Io non gli avevo detto niente, mi avevano sentito loro. Allora mi sono ricordato cos’era questo voto. Non una questione di ambizioni personali. Ma un fatto che riguarda il nostro futuro. La nazione va nella direzione sbagliata ed è colpa di entrambe i partiti. E quello che gli elettori cercano disperatamente sono persone che vadano a Washington, si oppongano a questa politica che ci porta sulla strada sbagliata, offrano una chiara, autentica alternativa”.

Ma l’onda dei Tea Party non ha fatto breccia dappertutto. Passata alle cronache come la donna della crociata contro la masturbazione, Christine O’Donnell ha perso in Delaware contro il candidato democratico Chris Coon.