ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa al voto. Repubblicani vincenti ma Obama spera

Lettura in corso:

Usa al voto. Repubblicani vincenti ma Obama spera

Dimensioni di testo Aa Aa

L’economia americana non va. Ergo, Obama e i democratici perderanno le elezioni di oggi. Ecco l’equazione che s’impone nel martedì del voto di metà mandato. Almeno secondo i sondaggi, a discapito dell’ottimismo ostentato dal Presidente, i democratici perderanno la maggioranza alla Camera e manteranno il Senato per un pugno di voti.

L’ex inquilino della Casa Bianca Bill Clinton conosce bene la maledizione delle elezioni di ‘midterm’ che nel 1994 cambiarono il destino della sua presidenza. Clinton ha appoggiato il Presidente in un discorso tenuto a New York.

“Temo che l’onda lunga della terribile recessione che stiamo attraversando, la disillusione della gente, unite ad una campagna basata sull’emozione e non sui dati, causeranno la delusione della maggior parte degli elettori” ha detto. “Ma qui non si tratta di destra o sinistra. Scegliamo tra futuro e passato”.

Una campagna che è risultata il terreno di gioco perfetto per il Tea Party, il nuovo movimento conservatore incarnato dall’ultracattolica Christine O’Donnell e da Sarah Palin. Con il rischio per i Repubblicani di vedersi scartare da destra. Il voto di oggi deciderà le sorti del secondo biennio dell’amministrazione Obama.