ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: cinque pacchi bomba alle ambasciate

Lettura in corso:

Grecia: cinque pacchi bomba alle ambasciate

Dimensioni di testo Aa Aa

Cinque pacchi bomba. È l’inquietante numero di ordigni recapitati ad alcune ambasciate ad Atene. Il pacchetto indirizzato alla rappresentanza
diplomatica svizzera è esploso senza causare feriti
o danni.

Altri tre, inviati alle ambasciate di Russia, Germania e Bulgaria, sono invece stati fatti brillare dagli artificieri intervenuti immediatamente.

Infine un pacchetto sarebbe stato spedito alla sede di rappresentanza cilena ma il corriere, insospettitosi per l’assenza del mittente, l’avrebbe consegnato alla polizia che, dopo aver rilevato la presenza di esplosivo, l’avrebbe fatto detonare.

Ieri erano stati tre gli ordigni recapitati ad altrettante ambasciate, un quarto invece aveva come destinatario il presidente francese Nicolas Sarkozy.

Secondo gli inquirenti, gli attentati sarebbero opera degli anarco-insurrezionalisti greci.
Da due anni ormai il Paese è alle prese con la crisi economica che lo ha messo in ginocchio e le misure adottate dal governo Papandreou potrebbero aver fatto rialzare la testa a movimenti eversivi. Al momento non vengono esclusi neppure collegamenti
con gruppi europei con la stessa matrice.

Sono stati intanto portati in tribunale dove verranno
giudicati per direttissima i due sospetti fermati ieri dagli agenti, rispettivamente di 22 e 24 anni. I loro nomi ancora non sono stati resi noti.