ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: "mood" elettorale

Lettura in corso:

USA: "mood" elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

Per le elezioni di mid-term euronews ha preso il polso della situazione.
In molti si dicono delusi da Obama, altri sono più ottimisti anche se la maggioranza del Congresso dovesse passare ai repubblicani.
Ecco le risposte degli elettori americani alle domande della nostra inviata Valerie Zabriskie.

“Non ha fatto niente. Ha promesso un sacco di cose, ma si è fatto niente.
La guerra, i nostri sono ancora al fronte. Dove muoiono ancora, malgrado tutto. Il carcere di Guantanamo è ancora aperto. Cosa sta facendo. Niente”.

“Non c‘è stata una ripresa economica, e penso che gli obiettivi che si sono prefissi, come la riforma del sistema sanitario, piuttosto che creare nuovi posti di lavoro non ci ha aiutato”.

“Penso che ci siano stati presidenti, anche recentemente, che abbiano avuto il Congresso dominato dal partito dell’opposizione e nonostante tutto sono riusciti a fare molte cose.
Penso che Obama debba cambiare il mdo di presentare le politiche, penso sia ancora in tempo per farlo”.

Amy Goodman, giornalista dell’ Open Democracy website

“Le persone che hanno votato per Obama ritengono di aver fatto ciò che bisognava fare ma poi, penso che abbiano fatto un passo indietro. Il fatto è che la destra si è organizzata, i progressiti si sono invece cullati sugli allori. Adesso stanno capendo di aver commesso un errore”.

L’inviata di euronews, Valerie Zabriskie:
“Le elezioni di mid-term sono vissute come un test sulla presidenza Obama, un presidente che ha avvisato 300 milioni di cittadini che per cambiare occorrerà tempo.
Ma con la perdita di ulteriori posti di lavoro e lo stallo dell’economia, molti americani dicono di essere pronti a un solo cambiamento quello del presidente.