ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: pesa il fiato sul collo dei repubblicani

Lettura in corso:

Obama: pesa il fiato sul collo dei repubblicani

Dimensioni di testo Aa Aa

La minaccia terroristica non stravolge il tour di Barack Obama, in vista del difficile voto di metà mandato: due giorni in quattro Stati in cui i democratici sentono maggiormente il fiato sul collo dei repubblicani.

Dopo la Pensilvania e l’Illinois, e prima della sua ultima tappa in Ohio, il presidente ha parlato in Connecticut, ai 10.000 che hanno affollato un palazzetto dello sport a Bridgeport. Qui è stato interrotto da alcuni manifestanti che chiedevano più fondi per la lotta all’Aids.

“Io penso che avrebbe molto più senso, ragazzi, se andaste dalla gente che non è interessata a finanziare la lotta all’AIDS e gridaste a quei comizi, perché stiamo cercando di capire come trovare i soldi per le cose che volete siano finanziate”, ha detto loro il presidente americano.

La crisi economica è in cima alle preoccupazioni di Obama che, martedì, rischia di perdere il Congresso e compromettere il suo futuro politico. Il Pil del terzo trimestre è salito del 2%: non abbastanza per ridurre il tasso di disoccupazione.