ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo storico sulla biodiversità

Lettura in corso:

Accordo storico sulla biodiversità

Dimensioni di testo Aa Aa

A quasi un anno dalla delusione di Copenaghen sul riscaldamento globale, un accordo storico è stato raggiunto sulla tutela ambientale. La Convezione Onu sulla biodiversità di Nagoya, in Giappone, si è conclusa con un’intesa senza precedenti che rappresenta un importante punto di partenza per il vertice di Cancun che tra un mese circa sarà chiamato a discutere lo schema post-Kyoto.

I 193 delegati che hanno preso parte alla Convenzione hanno concordato di lavorare alla protezione di almeno il 17% delle aree di terra e il 10% degli oceani per il 2020: obiettivi meno ambiziosi rispetto alle ipotesi della vigilia, ma giudicati comunque significativi.

I partecipanti hanno inoltre concordato i contenuti del protocollo vincolante sulla ‘‘condivisione equa dei benefici’‘ legati all’utilizzo delle risorse genetiche di animali, piante e microrganismi: era uno dei punti più controversi in esame, che potrebbe ora far affluire ingenti risorse alle nazioni in via di sviluppo.