ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indonesia: si aggrava il bilancio dello tsunami

Lettura in corso:

Indonesia: si aggrava il bilancio dello tsunami

Dimensioni di testo Aa Aa

Più di 400 vittime, circa 300 i feriti, altrettanti i dispersi. Sono le cifre, ancora provvisorie, dello tsunami che lunedì sera ha colpito l’Indonesia dopo un terremoto di magitudo 7.5 Richter. Le pessime condizioni meteo, intanto, complicano le operazioni di soccorso mentre iniziano a scarseggiare i generi di prima necessità e i farmaci.

“Non abbiamo letti e medicinali a sufficienza e – racconta la dottoressa Vina Triseptiono – abbiamo bisogno di bombole di ossigeno. Molti pazienti hanno bisogno di ossigeno, e qua è molto scarso, è quasi finito. I più anziani e i bambini ne hanno bisogno”.

Le ONG internazionali sono riuscite a far arrivare le prime tende e qualche derrata alimentare, ma la distribuzione nelle zone più remote resta difficile.
Le isole maggiormente devastate sono quelle dell’arcipelago delle Mentawi, al largo di Sumatra, e Java. Su quest’ultima il vulcano Merapi resta in attività.

Il territorio indonesiano rientra in quella che viene definita la ‘cintura di fuoco del Pacifico’, una delle zone del pianeta più a rischio sismico e dove c‘è il maggior numero di vulcani in attività.