ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pensioni: cala in Francia la protesta sulla riforma

Lettura in corso:

Pensioni: cala in Francia la protesta sulla riforma

Dimensioni di testo Aa Aa

Quasi 2 milioni in piazza secondo i sindacati, 560.000 secondo il Ministero degli interni. Stime agli antipodi, che tuttavia si incontrano su una constatazione: il definitivo via libera parlamentare ha smorzato in Francia la protesta contro la riforma delle pensioni.

Per l’indomani dell’approvazione, è il bilancio del leader della Confederazione Generale dei lavoratori Bernard Thibault, una partecipazione comunque record.

“Nostra responsabilità – gli fa eco il collega François Chereque della CFDT – è continuare a dire che si tratta di una legge ingiusta. I francesi sono in grande maggioranza contrari e nostro dovere è ripeterlo”.

Esclusa l’ipotesi di un ripensamento da parte del presidente Sarkozy, ultima speranza dei manifestanti è ora il Consiglio costituzionale: annunciato negli scorsi giorni, il ricorso dei socialisti sarà depositato martedì.

Rassicurazioni che arrivano al termine di una nuova giornata di passione per i trasporti: un terzo i voli in media rimasti a terra negli aeroporti, 8 su 10 i TGV in circolazione. Ma il pensiero va già al prossimo appuntamento: la mobilitazione indetta per il 6 novembre.