ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tonno rosso, bocciato il taglio delle quote nel 2011

Lettura in corso:

Tonno rosso, bocciato il taglio delle quote nel 2011

Dimensioni di testo Aa Aa

Bocciato il nuovo taglio alle quote del tonno rosso proposto da Bruxelles. Un coro di no ha accolto il piano della Commissione europea per il dimezzamento della quantità pescabile su scala mondiale: dalle 13 500 tonnellate del 2010 alle 6000 del 2011. Compatti contro il provvedimento i paesi europei che si affacciano sul bacino del mediterraneo, tra questi l’Italia, che come gli altri intende tutelare l’occupazione nel settore. Favorevole la sola Gran Bretagna, tentennanti Germania e Svezia. Scopo del taglio della quota la tutela del tonno rosso a rischio estinzione: è particolarmente ricercato sul mercato giapponese per la preparazione del Sushi, sempre più diffuso anche in Europa. Proprio a causa delle pressioni nipponiche era fallito di recente il tentativo di Bruxelles di inserire il tonno rosso tra le specie protette dall’Onu, sfida sostenuta dalle organizzazioni ambientaliste.