ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"The king's speech", la lotta del re contro la balbuzie

Lettura in corso:

"The king's speech", la lotta del re contro la balbuzie

Dimensioni di testo Aa Aa

Dietro il re che unì la nazione in guerra la sofferenza di un balbuziente. Giorgio VI guidò la Gran Bretagna dal 1936 fino alla sua morte nel 1952.

“The King’s Speech”, protagonista Colin Firth, racconta la storia poco nota della lotta del futuro sovrano contro un disturbo che riuscì a sconfiggere grazie all’aiuto di uno strano logopedista australiano.

Vincitore del Festival Internazionale di Toronto, acclamato a quello di Londra, il film di Tom Hooper è tra i favoriti agli Oscar.

“Quello che mi interessava di più per quanto riguarda la balbuzie era raffigurare nel modo più preciso quello che è”, dice Colin Firth, “far vivere allo spettatore l’esperienza di chi tenta di superare una terribile paralisi”.

Nel film anche Helena Bonham Carter, la regina consorte Elisabetta, e Guy Pearce, Edoardo VIII, fratello del sovrano. “The King’s Speech” esce il 26 novembre negli Stati Uniti, a fine dicembre sarà nelle sale italiane.