ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: per Clegg serve inchiesta su violazioni commesse in Iraq

Lettura in corso:

Regno Unito: per Clegg serve inchiesta su violazioni commesse in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Le nuove rivelazioni di Wikileaks sulla guerra in Iraq diventano un caso politico in Gran Bretagna.
I 400.000 documenti che parlano di abusi, torture e omicidi di civili iracheni sollevano pesanti interrogativi sull’operato delle truppe occidentali, cosí com’era avvenuto col primo video diffuso da Wikileaks su un gruppo di civili preso di mira.

Per il vicepremier Nick Clegg le nuove testimonianze sono estremamente gravi e devono essere oggetto d’indagine negli Stati Uniti. Secondo Clegg, tutto lascia pensare che regole di base della guerra siano state violate e che la tortura sia stata tollerata.
L’esponente liberaldemocratico è sempre stato contrario alla guerra in Iraq e in precedenza l’ha definita illegale.

Anche l’operato dei soldati britannici potrebbe essere messo sotto inchiesta. Il Daily Mail attribuisce a un militare del Regno Unito l’uccisione di una ragazzina a Bassora senza alcuna ragione. E secondo l’Observer, nel 2005 gli inglesi si fecero sfuggire il capo di al Qaida in Iraq, Zarqawi, perché l’elicottero che gli dava la caccia rimase a corto di carburante.