ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele replica al Sinodo Vaticano

Lettura in corso:

Israele replica al Sinodo Vaticano

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele respinge l’opinione espressa dal Sinodo Vaticano sull’occupazione dei Territori e sulle colonie. Il viceministro degli Esteri Danny Ayalon, afferma che il Sinodo sul Medio Oriente è stato ‘‘preso in ostaggio da una maggioranza anti-israeliana’‘.
Un portavoce del ministero aggiunge: “Nessun governo israeliano ha mai usato le scritture per giustificare qualcosa. Quando sentiamo affermazioni simili, tutto ció che possiamo dire è: ‘Chi è senza peccato scagli la prima pietra’.”

“L’espressione “popolo eletto” è usata qui per un pregiudizio – afferma un leader dei coloni -. Il nostro insediamento nella terra di Israele si basa sulla nozione opposta – cioè che noi, come qualsiasi altro popolo, abbiamo il diritto di essere nella nostra terra.”

Il Sinodo, cui hanno partecipato, assieme al Papa, tutti i patriarchi e vescovi del Medio Oriente, si era concluso con la richiesta all’Onu di porre fine all’occupazione israeliana.
Secondo i padri sinodali, la Bibbia non puó giustificare le ingiustizie e non si puó piú parlare di terra promessa a un popolo prescelto, perché “la terra promessa è tutta la Terra’‘.