ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia. Riforma delle pensioni verso voto finale, Sarkozy meno popolare

Lettura in corso:

Francia. Riforma delle pensioni verso voto finale, Sarkozy meno popolare

Dimensioni di testo Aa Aa

Voto finale sulla riforma delle pensioni, nuovi scioperi, stazioni di servizio a secco. Si apre una settimana di fuoco per il presidente francese Nicolas Sarkozy, mentre la sua popolarità è in discesa.

Secondo un sondaggio solo il 29 per cento degli intervistati è soddisfatto del suo operato. La crisi più grave dalla sua elezione nel 2007.

“E’ una riforma che tocca un simbolo, la pensione a sessant’anni”, dice un consigliere del capo dell’Eliseo, Raymond Soubie. “Torneremo sulla questione più in là perché non possiamo fare diversamente. E inoltre la riforma avviene mentre si sta uscendo dalla crisi”.

Il 28 ottobre e il 6 novembre le prossime giornate di mobilitazione contro la riforma che innalza l’età pensionabile e che dovrebbe essere approvata mercoledì in via definitiva dal parlamento.

“Nessuno può prevedere come evolveranno gli eventi”, afferma il segretario generale della Cgt Bernard Thibault. “Quello che posso dire è che il livello di malcontento non si fermerà come se fossimo nel cortile di una scuola, con un fischio e dicendo ai bambini ribelli, è finita, tornate in classe”.

Senza forniture una stazione di servizio su quattro, le situazioni più difficili nella regione di Parigi e nell’ovest del Paese. Tutto questo mentre si apre il periodo delle vacanze scolastiche.

Altro fronte della protesta, Marsiglia dove i netturbini sono in sciopero da due settimane. Un gruppo di cittadini tra cui alcuni consiglieri comunali si sono dati da fare per ripulire le strade. Il prefetto ha disposto la precettazione del personale di due centri di trasferimento dei rifiuti.