ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Haiti: 138 le vittime di un'epidemia di colera

Lettura in corso:

Haiti: 138 le vittime di un'epidemia di colera

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’emergenza senza fine per Haiti. Dopo il terremoto che lo scorso 12 gennaio ha fatto quasi trecentomila vittime e un milione e mezzo di senza tetto, ora nel Paese si registra un’epidemia di colera. 138 i morti. Più di 1500 le persone contagiate. La malattia infettiva, che colpisce l’intestino, ha tra i sintomi più importanti la diarrea e la rapida disidratazione che ne consegue può portare in poche ore al decesso. Sovraffolati gli ospedali, mentre il panico si dffonde tra la popolazione.
 
“Ho portato la mia sorellina qui per le cure – racconta un uomo – dopo un lungo viaggio in moto. I taxisti si rifiutavano di accompagnarla perché dicevano che era già infetta e non volevano correre dei rischi”.
 
A causare l’epidemia sarebbe stata l’acqua potabile contaminata dal vibrione del colera. Il focolaio principale si è registrato nella regione di Artibonite, a nord della capitale Port-au-Prince, ma alcuni casi vengono segnalati nell’area del Central Plateau. Secondo gli esperti, l’80% delle persone contagiate possono essere salvate grazie alla somministrazione di sali reidrantanti. Sul posto esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.