ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al G20 in discussione la guerra delle valute

Lettura in corso:

Al G20 in discussione la guerra delle valute

Dimensioni di testo Aa Aa

Al vertice del G20 nella Corea del Sud si cerca almeno a parole di mettere fine alla guerra delle valute. Una proposta del segretario americano al Tesoro Timothy Geitner di stabilire una serie di norme per la politica valutaria ha già suscitata una reazione negativa da parte di Germania, Russia e India. Obiettivo della richiesta spingere i paesi con con un surplus nei conti con l’estero, con in testa la Cina, sulla domanda interna piuttossto che sulle esportazioni.

“Un obiettivo tutt’altro che evidente, dice il ministro delle Finanze giapponesi, ma visti i progressi fatti puo’ essere un’idea da prendere in considerazione”.

Fra i temi piu’ caldi in discussione nell’antica capitale della Corea c‘é la rivalutazione della moneta cinese, lo yuan, un’esigenza su cui il disaccordo tra Washinton e Pechino é sempre molto forte. E non é certo bastato il gesto della Banca Centrale della Cina che a sorpresa martedi’ scorso ha innalzato i tassi d’interesse a calmare gli spiriti.

Un contesto poco ottimistico in cui s’inserisce la richiesta avanzata dagli Stati Uniti di tagliare il surplus al 4% del prodotto interno lordo allo scopo di riallineare gli squilibri globali.

E intanto hanno preso il via le manifestazioni di protesta.